Collebaldo

Situato a 850 metri da Castiglion Fosco, si colloca su un’altura di 336 metri. Né come villa né come castello fu mai un ente autonomo, ma gravò sempre nell'orbita di Castiglion Fosco. Le poche notizie che ci sono pervenute fanno risalire i primi insediamenti agli inizi del XIV secolo nei pressi della chiesa parrocchiale. L’edificio religioso, costruito sopra i resti di un antico tempio dedicato a Diana e Vesta, fu consacrato nel 1316 e dedicato a Santa Maria Assunta. La chiesa è a tre navate, ma un unico altare, è arricchita da tre grandi tele a olio e all’esterno, al centro della facciata, si erge un elegante campanile merlato, simbolo del borgo, a memoria dei caduti della prima guerra mondiale.

La strada bianca che conduce a Colle Baldo da Castiglion Fosco, oltre a essere spettacolarmente panoramica, è denominata Strada de le carbonaie poiché, fino ai primi decenni del Novecento, proprio lungo questa strada ai margini del bosco, s’impilavano le cataste di legna per trasformarle in carbone.